Chi immaginava che i ristoranti di Jamie Oliver, il famoso chef della tv britannica, fossero tutti chiusi dopo il fallimento della catena Uk si sbaglia. In India, e per la precisione nella capitale Delhi, i ristoranti dello chef inglese sono ancora aperti e funzionano anche abbastanza bene.

Non fanno parte della catena inglese che ha dichiarato bancarotta, ma sono di proprietà di un investitore indiano (che risiede in Uk) ma che ha acquisito i diritti per lo sfruttamento del marchio di Jamie Oliver come “master franchisee” per il territorio indiano.

Onestamente di “italiano” in questo menu c’è davvero poco, ma considerando il contesto devo ammettere che la pizza non era male. Questo a dimostrazione che quando le aziende vengono gestite bene, le cose possono funzionare.

 

Se vuoi sapere come investire in India, visita il sito della mia società di consulenza www.tagcons.com

Gerardo Taglianetti

Sono un franchisor fondatore dei marchi Phonup e Matassa, nati con passione italiana ma con una visione internazionale.
Ho deciso di condividere la mia esperienza sul franchising e sul retail con tutti quelli che vogliono entrare in questo mondo come imprenditori, sperando di poter aiutarne qualcuno ad evitare tutti quegli errori che ho commesso io durante il mio cammino.
View all posts

Add comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gerardo Taglianetti

Sono un franchisor fondatore dei marchi Phonup e Matassa, nati con passione italiana ma con una visione internazionale.
Ho deciso di condividere la mia esperienza sul franchising e sul retail con tutti quelli che vogliono entrare in questo mondo come imprenditori, sperando di poter aiutarne qualcuno ad evitare tutti quegli errori che ho commesso io durante il mio cammino.