fbpx

[SALVA IL TUO NEGOZIO: 5+1 SEMPLICI AZIONI CHE DEVI ASSOLUTAMENTE FARE]

SALVA IL TUO NEGOZIO: 5+1 SEMPLICI AZIONI CHE DEVI ASSOLUTAMENTE FARE

Incassi zero. Spese e affitti che si accumulano. Stipendi e fornitori da pagare.

Siamo tutti messi così, vero?

Assicurati di effettuare queste azioni concrete per mettere in sicurezza la tua attività e tenere duro in attesa di ripartire.

Alcune cose si possono fare già ORA, altre sono in via di definizione e ti devi far trovare pronto per attivarle appena saranno disponibili:

1) STOPPA FINANZIAMENTI, MUTUI E LEASING:

Nel Decreto Legge “Cura Italia” è prevista una sospensione delle rate per il pagamento di finanziamenti, mutui e leasing che si estende fino al 30.09.2020 e che può essere richiesta dalle Piccole e Medie Imprese.

La bella notizia è che si tratta di una pratica semplice e veloce, in quanto non è subordinata ad alcun parere deliberante da parte degli istituti di credito o dalle società di leasing.

Per attivarla è sufficiente inviare un modulo di richiesta tramite Pec.

Attenzione: non scrivere una semplice email, in quanto la comunicazione dell’impresa deve contenere delle autodichiarazioni che troverai nel modulo che puoi scaricare qui sotto:

1) bisogna indicare il finanziamento per il quale si presenta la comunicazione di moratoria;

2) “di aver subito in via temporanea carenze di liquidità quale conseguenza della diffusione dell’epidemia da COVID-19”;

3) di soddisfare i requisiti per la qualifica di microimpresa, piccola o media impresa;

4) di essere consapevole delle conseguenze civili e penali in caso di dichiarazioni mendaci ai sensi dell’art. 47 DPR 445/2000.

Riassumendo: inviando l’apposita autocertificazione (che vi allego e che è un semplice modulo che contiene già tutto e deve solo essere compilato in ogni sua parte) via pec e con la copia del documento di identità, la pratica è pressoché già terminata.

SCARICA IL MODULO QUI: https://www.dropbox.com/…/Mod.%20DL%2018.2020%20-%20fac-sim…

Ti ricordo che per ogni necessità a riguardo è sempre importante contattare il proprio Istituto Bancario.

2) RICHIEDI LA CASSA INTEGRAZIONE PER I TUOI DIPENDENTI

E’ disponibile la Cassa Integrazione in deroga anche per chi ha meno di 5 dipendenti.

Attivati con il tuo Consulente del Lavoro per farne richiesta.

3) RICHIEDI L’INDENNITA’ DI 600 EURO:

Indennità di 600 euro:

ad oggi spetta a tutti i seguenti soggetti iscritti all’Inps:

– liberi professionisti (attivi al 23/02)

– co.co.co. (attivi al 23/02)

– i soci di società di persone (snc, ss, sas, studi associati)

– lavoratori del settore agricolo

– artigiani

– commercianti

– co.co.co. di associazioni (vedi decreto)i

La domanda va fatta sul sito dell’INPS ma ad oggi non è disponibile MA servirà un PIN.

CONSIGLIO di procurarvi il PIN elaborandolo sul sito e chiamando il n. verde o chiedendolo al vostro commercialista.

4) UTILIZZA IL CREDITO SUL CANONE DI LOCAZIONE:

Per coloro che hanno un canone di locazione per una bottega o negozio (categoria catastale C/1) spetta un credito di imposta pari al 60% del canone relativo a marzo che si può utilizzare in COMPENSAZIONE dal 25 marzo mediante f24 con codice tributo “6914”.

Al momento non è ben chiaro con cosa si possa utilizzare visto che i versamenti sono sospesi, ma intanto mettiamolo nel cassetto.

5) ACCEDI A LIQUIDITA’ E PRENDI OSSIGENO:

“Ok Gerardo, ho stoppato i finanziamenti ma se non ho incassi, come pago i fornitori e i dipendenti?”

LA SOPRAVVIVENZA NON DEVE DIVENTARE UNO SCONTRO TRA CLIENTI, AGENTI E FORNITORI!

Siamo tutti sulla stessa barca nella tempesta e nessuno è nelle condizioni di fare “da banca” a nessun altro…TRANNE LE BANCHE!

Io ti conosco, so benissimo che

Tu VUOI pagare i fornitori e non incrinare i rapporti o creare tensioni!

Tu VUOI pagare gli stipendi per i tuoi dipendenti che sono come dei familiari!

Tu VUOI pagare l’affitto perché sei sempre stato una persona corretta e puntuale!

Le Banche sono le uniche che possono aiutarci in questo momento:

Gli istituti di credito stanno ricevendo importanti aiuti dal Governo per fronteggiare questa emergenza: a breve recepiranno le normative attuative e “apriranno i cordoni della borsa”:

ti sarà possibile richiedere FINANZIAMENTI A MEDIO-LUNGO TERMINE PER LIQUIDITA’, cioè esattamente “l’ossigeno” di cui hai bisogno.

Tu hai merce in casa, hai la possibilità di incassare una volta riaperto: quello che ti serve è anticipare gli incassi che farai e traghettare la tua attività fuori da queste settimane difficilissime di chiusura forzata.

Questo è addirittura il momento adatto per sanare vecchie situazioni ed accedere a condizioni particolarmente favorevoli (TASSI BASSISSIMI SU LUNGO PERIODO) utilizzando le garanzie che Governo e Consorzi stanno mettendo a tua disposizione!

Attento: il blocco dei finanziamenti e rate non pregiudica l’accesso al credito e la richiesta di nuova liquidità!

QUINDI:

contatta OGGI il tuo Gestore e trovate insieme la migliore soluzione, perché LE SOLUZIONI CI SONO!

Punto “BONUS”:

NON FARE “LO STRUZZO”!

Parla con la tua Banca

Parla con i tuoi Fornitori e i tuoi Agenti di Commercio

Parla con il tuo “Padrone di casa”

Parla con i tuoi Dipendenti

Parla con il tuo Commercialista

Parla con il tuo Consulente del Lavoro

Mettere la testa sotto la sabbia non risolverà nulla!

Manteniamo LE RELAZIONI, confrontandoci con buon senso una soluzione si trova sempre!

Dobbiamo uscire INSIEME da questa tempesta e INSIEME vincere per il futuro.

Un abbraccio.

Gerardo

Gerardo Taglianetti

Sono un franchisor fondatore dei marchi Phonup e Matassa, nati con passione italiana ma con una visione internazionale.
Ho deciso di condividere la mia esperienza sul franchising e sul retail con tutti quelli che vogliono entrare in questo mondo come imprenditori, sperando di poter aiutarne qualcuno ad evitare tutti quegli errori che ho commesso io durante il mio cammino.
View all posts

Add comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gerardo Taglianetti

Sono un franchisor fondatore dei marchi Phonup e Matassa, nati con passione italiana ma con una visione internazionale.
Ho deciso di condividere la mia esperienza sul franchising e sul retail con tutti quelli che vogliono entrare in questo mondo come imprenditori, sperando di poter aiutarne qualcuno ad evitare tutti quegli errori che ho commesso io durante il mio cammino.